altri siti aperti il 14 aprile 2019

durante la giornata A Braccia Aperte 2019, grazie alla disponibilità di Associazione e volontari, sarà possibile visitare anche, dalle 15 alle 18:

A MUZZANO:

nella piazza principale, la chiesa della Confraternita del Rosario (attualmente adibita a concerti/mostre)  e, al piano terra del Municipio, la sala ecomuseale dedicata all’Ing. Antonio Bertola (inserita dal 2018 nella Rete Museale Biellese); nella stessa piazza si trovano la chiesa parrocchiale dedicata a S. Eusebio e di fronte l’edificio (attualmente in ristrutturazione) che ospitava il famoso storico locale Jaculin.

Sulla via Bertola, che scende dall’Istituto Salesiano verso Occhieppo Inf./Camburzano, si può osservare dall’esterno la chiesetta del Margone, accanto al parco giochi per bambini.

A GRAGLIA:

nella piazza Crida (sulla provinciale della Valle Elvo) il Museo Ornitologico, con la collezione di circa 600 esemplari di uccelli ( info sul Musero Ornitologico )

Da lì si raggiunge il Municipio, passando accanto al monumento dedicato ai “Ciulin” (i selciatori, tradizionale mestiere dei gragliesi emigrati), e la piazza centrale con la Confraternita di Santa Croce, ricca di testimonianze artistica e di fede, con l’accoglienza di volontari.

Uscendo dal paese verso il Santuario, superata la zona moderna con il salone polivalente, la sede della procoloco e il campo sportivo (ampio parcheggio), si incontra la la chiesetta di Campra intitolata alla Madonna  della Neve (tradizionale S.Mesa dell’alba la festa del 5 agosto); la chiesa di Campra rappresenta il punto di partenza per la salita verso il Santuario.

SUL TRACCIOLINO:

raggiungendo la località Bossola (dove la strada anche sale dal Santuario si innesta nel Tracciolino), andando a destra in direzione Oropa si raggiunge il parcheggio presso il colle di San Carlo, con l’omonima chiesetta che rappresenta il culmine di quello che doveva diventare il Sacro Monte del Santuario di Graglia; appena sotto alla cappella di San Carlo (con l’adiacente area ricreativa gestita dall’associazione del Pettirosso) si trovano 2 piccole cappelle, sul sentiero che scende al Santuario. La cappella si potrà visitare dalle 13 alle 15,30.

Proseguendo sul Tracciolino, e superato l’ampio slargo detto Belvedere (bella vista sulla Valle Elvo , sulle Salvine e su Bagneri) si prosegue verso il ponte sul torrente Janca, e quindi verso Bagneri (slargo sul Tracciolino, tabellone indicatore).

Potete visualizzare i vari luoghi, con indicazioni su dove si trovano e foto, consultando la Mappa tematica in questo sito